Moto­ri di ricer­ca: abban­do­na­re Goo­gle è sem­pli­ce ma soprat­tut­to salutare

Con­di­vi­di

Sostan­zial­men­te il 95% del­le ricer­che su Inter­net pas­sa per Goo­gle. Que­sto è un risul­ta­to pur­trop­po depre­ca­bi­le per mol­ti motivi.

Il pri­mo è che in que­sto modo Goo­gle (che ricor­dia­mo esse­re una Socie­tà a fini di lucro a con­trol­lo com­ple­ta­men­te sta­tu­ni­ten­se), essen­do appro­da­to ad una posi­zio­ne di semi-ege­mo­nia e di tota­le mono­po­lio, si per­met­te sostan­zial­men­te di det­ta­re leg­ge su ciò che tro­via­mo su inter­net, come ben san­no tut­ti i web­ma­ster e i loro clien­ti la cui osses­sio­ne è ormai da mol­ti anni il SEO.

Gra­zie a que­sta posi­zio­ne di mono­po­lio infat­ti Goo­gle deci­de il bel­lo ed il cat­ti­vo tem­po su inter­net, chi vede cosa, quan­do ed in che modo. Non solo: cosa anco­ra più bece­ra, deci­de le poli­ti­che di svi­lup­po di ogni sito web che, se non le segue, si tro­va rapi­da­men­te esclu­so dai risul­ta­ti di que­sto moto­re, con con­se­guen­ze disa­stro­se sul­la pro­pria visibilità.

Per non par­la­re del fat­to che i pri­mi risul­ta­ti (ovvia­men­te quel­li che si ten­de ad uti­liz­za­re) sono spon­so­riz­za­ti sul­la base del com­por­ta­men­to del­l’u­ten­te che, soprat­tut­to se si usa Chro­me per navi­ga­re, risul­ta pre­ci­so fino alla taglia del­le mutan­de (meta­fo­ri­ca­men­te par­lan­do ma nem­me­no tanto).

Il secon­do è che Goo­gle tie­ne trac­cia di ogni e qua­lun­que cosa si fac­cia con i suoi siste­mi. Se non ci cre­de­te, visi­ta­te la pagi­na “Goo­gle — Le mie atti­vi­tà” (https://myactivity.google.com): in essa tro­ve­re­te la cro­no­lo­gia con tan­to di data e ora di ogni vostro spo­sta­men­to se usa­te il navi­ga­to­re, ogni cosa che ave­te det­to all’as­si­sten­te (con tan­to di regi­stra­zio­ne del­la vostra voce), cosa ave­te cer­ca­to su Goo­gle e quan­do, la cro­no­lo­gia com­ple­ta dei siti visi­ta­ti (se usa­te Chro­me) etc. etc.

Ovvia­men­te Moun­tain View giu­ra che tut­ti que­sti dati resta­no pri­va­ti ma chi ci cre­de? Io no!
Comun­que non è que­sto il pun­to foca­le del post, quan­to dare un’i­dea di quan­ti moto­ri di ricer­ca e ser­vi­zi alter­na­ti­vi a Goo­gle esi­sta­no ed offra­no per­for­man­ce para­go­na­bi­li se non superiori.

Come ho con­dot­to que­sta ricer­ca? Al di là del­le varie pri­va­cy poli­cy, ho cer­ca­to di capi­re da dove veni­va­no i gua­da­gni di ognu­no dei risul­ta­ti che ho espo­sto e, in subor­di­ne, dove sono loca­liz­za­ti i ser­ver. Inol­tre, last but not lea­st, ho per­so­nal­men­te spe­ri­men­ta­to per parec­chio tem­po ognu­no dei moto­ri pro­po­sti, spes­so veri­fi­can­do le dif­fe­ren­ze in ter­mi­ni di risul­ta­ti, sia per con­gruen­za che per nume­ro, oltre che per “vec­chia­ia” (ovve­ro fino a quan­do anda­va­no indie­tro nel tem­po i risul­ta­ti proposti).

Ini­zia­mo da quel­lo che uso: Start­pa­ge. www.startpage.com

Giu­di­zio com­ples­si­vo: otti­mo, risul­ta­ti qua­si per­fet­ti, mol­to con­gruen­ti, spe­ci­fi­ci e aggior­na­ti. Non così bene la ricer­ca imma­gi­ni.

Pri­va­cy: otti­ma. Non trac­cia le ricer­che, non usa algo­rit­mi pre­dit­ti­vi basa­ti su coo­kies, non trac­cia i com­por­ta­men­ti del­l’u­ten­te, non richie­de un account per funzionare.

Da dove pren­de i sol­di: otti­mo. Pub­bli­ca annun­ci spon­so­riz­za­ti ma, al con­tra­rio di tut­ti gli altri, non ven­go­no “per­so­na­liz­za­ti”, ovve­ro non ven­go­no custo­miz­za­ti da ricer­che su data­ba­se di pro­fi­la­zio­ne. Sono con­te­stua­liz­za­ti sui risul­ta­ti del­la ricer­ca. Punto.

Dove risie­do­no i ser­ver: Olan­da. Il che, con­si­de­ra­to che la pro­te­zio­ne del­la pri­va­cy euro­pea, quan­to meno a livel­lo legi­sla­ti­vo e fat­ta ecce­zio­ne per la Fran­cia, è una del­le più sicu­re al mon­do, non è male dav­ve­ro. Otti­mo.

Dura­ta dei risul­ta­ti: 1 anno. L’al­go­rit­mo pre­sen­ta risul­ta­ti fino ad un anno indie­tro nel tem­po. Otti­mo.

Come fun­zio­na: benis­si­mo, anche per­chè i risul­ta­ti sono otte­nu­ti dal prin­ci­pa­le con­cor­ren­te: Goo­gle. In pra­ti­ca l’u­ten­te richie­de la ricer­ca, Start­pa­ge la ese­gue su Goo­gle sen­za pas­sa­re i dati del­l’u­ten­te, ne coo­kies ne altro, dopo di che pre­sen­ta i risul­ta­ti nel­le pro­prie pagi­ne. Cer­to che Start­pa­ge paga Goo­gle per que­sto ser­vi­zio ma è anche evi­den­te che quel­lo che gua­da­gna dal­le inser­zio­ni supe­ra abbon­dan­te­men­te le spese.

Poi c’è Duc­k­Duck­Go. www.duckduckgo.com

Giu­di­zio com­ples­si­vo: buo­no, ten­den­te al medio­cre. I risul­ta­ti for­ni­ti sono spes­so poco per­ti­nen­ti ma rifi­nen­do bene la ricer­ca diven­ta­no accet­ta­bi­li; inol­tre gli stes­si risul­ta­ti miglio­ra­no rapi­da­men­te nel tem­po, gra­zie ad un pro­gres­si­vo affi­na­men­to algo­rit­mi­co da par­te degli svi­lup­pa­to­ri. Otti­ma anche la ricer­ca immagini.

Pri­va­cy: otti­ma. Nes­sun trac­cia­men­to, nes­sun coo­kie. Una poli­ti­ca sul­la pri­va­cy sen­za ecce­zio­ni anne­ga­te tra le righe.

Da dove pren­de i sol­di: buo­no. Anche qui abbia­mo pub­bli­ci­tà (meno evi­den­te che sugli altri moto­ri), e inco­me da dona­zio­ni e da pro­gram­mi di affi­lia­zio­ne tipo Amazon

Dove risie­do­no i ser­ver: negli Sta­ti Uni­ti, il che non gio­va di cer­to alla rea­le pri­va­cy, quan­to­me­no nel lun­go perio­do. Medio

Dura­ta dei risul­ta­ti: 1 mese. L’al­go­rit­mo pre­sen­ta risul­ta­ti fino ad un mese indie­tro nel tem­po. Medio.

Come fun­zio­na: piut­to­sto bene; i risul­ta­ti arri­va­no da Bing, Yahoo, Yandex

E poi c’è Qwant www.qwant.com

Giu­di­zio com­ples­si­vo: buo­no ten­den­te al medio­cre. I risul­ta­ti sono abba­stan­za con­gruen­ti alla ricer­ca, anche se non pre­ci­sis­si­mi. Buo­na la ricer­ca immagini

Pri­va­cy: buo­na. Nes­sun trac­cia­men­to, nes­sun coo­kie se non quel­li indispensabili.

Da dove pren­de i sol­di: finan­zia­men­to euro­peo, inve­sti­to­ri pri­va­ti, com­mis­sio­ni sul­le ricer­che che por­ta­no a siti come ebay, Tri­pad­vi­sor e simi­li. Medio.

Dove risie­do­no i ser­ver: Pari­gi (e que­sto get­ta parec­chie ombre sul­la rea­le pri­va­cy man­te­nu­ta dal sito, a cau­sa del­la con­tro­ver­sa leg­ge sul­la sor­ve­glian­za fran­ce­se, in auge dal 24 Giu­gno 2015). Medio ten­den­te allo scar­so.

Dura­ta dei risul­ta­ti: 1 mese. L’al­go­rit­mo pre­sen­ta risul­ta­ti fino ad un mese indie­tro nel tem­po. Medio.

Come fun­zio­na: non benis­si­mo; la mag­gior par­te dei risul­ta­ti arri­va da Bing, Wiki­pe­dia e Ama­zon, anche se Qwant sostie­ne di ave­re il pro­prio crawler.

Per ulti­mo: Bing www.bing.com

Giu­di­zio com­ples­si­vo: pes­si­mo ma non per i risul­ta­ti che sono com­ple­ti, con­gruen­ti e pre­ci­si e vale anche per le immagini.

Pri­va­cy: pes­si­mo. Algo­rit­mi di trac­king, coo­kies, ana­li­si pre­dit­ti­va, trac­cia­men­to del­la navigazione

Da dove pren­de i sol­di: diret­ta­men­te da Micro­soft e dal­le inser­zio­ni, ali­men­ta­te dal­la pro­fi­la­zio­ne degli uten­ti. Pes­si­mo

Dove risie­do­no i ser­ver: sostan­zial­men­te in tut­to il mon­do ma la base è negli Sta­ti Uni­ti. Que­sto ren­de impos­si­bi­le loca­liz­za­re i dati. Pes­si­mo

Dura­ta dei risul­ta­ti: come Goo­gle… più o meno fore­ver. Buo­no

Come fun­zio­na: peg­gio di Goo­gle ma in com­pen­so è altret­tan­to intrusivo.

 

 


Con­di­vi­di

Car­rel­lo

Il tuo carrello è vuoto.

gdpr-image
Questo sito non utilizza cookies di profilazione, neppure nel negozio. Sono presenti cookies di terze parti. Trovate qui la nostra Privacy Policy.
Più info