WordPress 3.5: la versione che farà impazzire parecchi.

wordpress-grey-xlDopo averlo usato per realizzare alcuni siti, non abbiamo dubbi. La versione 3.5 del noto CMS è decisamente problematica lato utente e al posto di migliorare l’interfaccia l’ha peggiorata e nemmeno di poco.

Parliamo del lato più evidente, ovvero del caricamento delle immagini e dei media a corredo di post e pagine. Non sappiamo per quale  motivo abbiano deciso di passare alla finestra a tutto campo, ma il problema è che, mentre nelle versioni precedenti tutto quello che serviva si trovava a portata di mano ed era caricato inline, adesso ti tocca viaggiare tra tre diverse finestre, in cui molto spesso alcuni campi non sono di evidente utilizzo.

Per non parlare dei problemi che ogni tanto spuntano quando carichi un’immagine e, al posto della thumbnail, ti trovi un bel quadrato grigio. Devi andare a modificarla e allora la preview, magicamente ricompare, dopodiché, tornando alla finestra precedente, la puoi finalmente rivedere.

Passiamo alla dashboard. Considerato che serve solo a chi sta “dietro le linee“, qualcuno ci spiega perchè hanno voluto andare a complicarsi la vita con le immagini in alta risoluzione? Nessun utente del pubblico vedrà mai quella parte, mentre chi ci lavora, di solito, o non ha a disposizione uno schermo retina oppure, se ce l’ha, non gliene frega niente di quanto sono belli i pulsanti in HD quando, per pubblicare un’immagine in un post o in una pagina, ci mette il doppio del tempo.

Per finire uno sguardo alla struttura interna e allo spauracchio di ogni aggiornamento: JQuery. Da questa versione i problemi con i conflitti causati da un anche solo imperfetto modo di usare questa libreria, causerà quasi sicuramente errori e malfunzionamenti. (Per inciso, se avete dei problemi sul pulsante per il caricamento dei media, il problema è nel modo in cui il tema installato carica JQuery).

Da un lato questo indurrà sicuramente molti programmatori a scrivere codice strutturato in modo più standardizzato, dall’altro creerà (e sta già creando) a molti sviluppatori un sacco di grattacapi che ritengo potevano essere comodamente evitati.

Ad ogni modo ricordiamoci sempre di una cosa: WordPress è uno dei CMS più usati al mondo, si è evoluto in modo incredibile negli ultimi anni e consente di sviluppare siti di notevole complessità. Il tutto gratis.

Non è da poco, ci pare!

Detto questo ci permettiamo un consiglio personale: prima di aggiornare dalla 3.4.2 alla 3.5, pensateci bene, soprattutto controllando quali e quanti plugin saranno compatibili con la nuova versione; scoprirete che sono parecchi quelli che possono avere problemi. Comunque preparate la cosa con cura. Create un ambiente di test e provate prima l’effetto che potrà avere l’aggiornamento prima di installarlo su siti in linea; e soprattutto non dimenticate un backup completo e controllato di tutto il sito e del database completo.

In caso di problema, tornare indietro senza questo accorgimento può davvero diventare un bagno di sangue!

Condividi