Web Engineering e Web Design: non sono la stessa cosa.

Il termine web design, oggi molto usato e altrettanto inflazionato, ha prodotto negli anni un grosso equivoco: quello per cui si ritiene comunemente che la realizzazione di un sito web si riduca sostanzialmente alla realizzazione grafica. Ma non è così.

Realizzare la grafica di un sito web, infatti, non è cosa difficile. Richiede sostanzialmente qualche attitudine artistica ed una buona capacità di interpretare le richieste del cliente, morta lì.

Quello che richiede invece una professionalità molto più estesa è il cosiddetto “Web Engineering”.

Un buon sito infatti ha nell’immagine estetica (generata dall’impostazione grafica) solo una piccola parte della sua sostanza. Quello che conta veramente, oltre ai contenuti, è tutto il backend teconologico che sostiene le pagine che vengono visualizzate.

E’ la stessa differenza che c’è tra un architetto e un geometra. Così come il geometra è l’esecutore tecnico dell’architetto, la realizzazione grafica di un sito non è che il risultato finale, l’esecuzione tecnica di un progetto che deve tenere presente professionalità e fattori non alla portata di tutti.

Ad esempio, una cosa da molti sottovalutata è la scelta del provider quando, per questioni esclusivamente economiche, si sceglie una piattaforma di hosting solo in base al prezzo (basso) senza tenere conto delle conseguenze che questo implica.

Un sito web, quando va in linea, deve essere il risultato di un progetto preciso, con un suo ciclo di vita, una sua finalità, i suoi metodi e le sue motivazioni. Questo vale per qualunque tipo di sito, dal più semplice, magari statico e di poche pagine, al più complesso, ad esempio nel caso di siti dalla forte connotazione dinamica o strettamente correlati con database aziendali o altre risorse, quali piattaforme di supporto clienti o di help desk.

Come tutti i progetti, quindi, deve essere gestito. Occorre qualcuno che coordini i lavori, qualcuno che analizzi le cose da un punto di vista tecnico, qualcuno che lo faccia dal punto di vista artistico e da quello linguistico e semantico.

Infine occorre qualcuno che implementi le scelte tecniche operate e che realizzi poi fisicamente il risultato finale.

Molte aziende o imprese dicono di fare Web Design, ma non sanno neppure da che parte iniziare a raccogliere le specifiche del cliente, fase estremamente importante di un progetto web, che condiziona totalmente tutto quello che accade da lì in poi.

Oppure, cosa ancora più frequente, tendono a realizzare tutti i loro prodotti con la stessa metodologia, il che non ha molto senso, dato che non tutti i clienti hanno la stessa esigenza.

Esistono scelte strategiche e di partnership che possono definire alcuni standard operativi aziendali di base, ma da lì in poi, tuto deve essere sempre “ritagliato” addosso al progetto in essere.

Ad esempio si può puntare tutto verso l’utilizzo di PHP come linguaggio di base di programmazione, ma bisogna essere pronti ad utilizzarne altri quando le condizioni lo richiedono.

Un sito statico o una landing page non richiedono certamente particolari strutture tecnologiche, mentre richiedono una grande attenzione alla semantica ed alla sintassi, per ottimizzare i contenuti verso i motori di ricerca.

Nel caso della realizzazione di un sito e-commerce, al contrario, occorrerà ponderare attentamente la scelta del CMS, ed assistere il cliente finale, in fase di progettazione, nella determinazione delle infrastrutture tecniche.

Web Engineering quindi implica l’analisi e la padronanza di diversi fattori: dalla conoscenza delle problematiche legate al providing a quelle legate ai CMS, dalla capacità di scegliere il corretto linguaggio (o i linguaggi) necessari all’implementazione tecnologica alla profonda conoscenza della lingua italiana, alla conoscenza del mercato, a quella delle regole semantiche dei motori di ricerca, a quella delle future tendenze tecnologiche e commerciali di questo particolare “pezzo di mondo” in continua evoluzione.

Per non parlare delle varie metodologie di raccolta delle specifiche e di gestione di progetti, semplici o complessi, da cui spesso dipende il successo o meno di un sito web.

Condividi